Dalla cornice di Porta San Giacomo

Bella. L'abbiamo scelta semplicemente per questo: è bella, una gran bella fotografia. Con quell'arco a fare da cornice, la pietra in primo piano e la volta in ombra, poi la luce, l'infilata dell'attuale viale Papa Giovanni, le Grazie… Porta San Giacomo è uno dei luoghi simbolo di Bergamo, pur se mutato nel tempo, con l'acciottolato della strada che conduce a Porta San Giacomo che ha preso il posto del ponte levatoio in legno, che chiudeva l’accesso in caso di pericolo e venne abbattuto a fine Settecento su ordine del governatore veneziano Alvise Contarini.

Il buon Alvise e tutti voi ci scuserete però se a queste dotte informazioni aggiungiamo una frivolezza, uno spillo d'appunto per quell'omino seduto comodamente, con le gambe a penzoloni, sul muro che contorna la strada. Ad osservarlo meglio pare che oltre a guardare chi fotografa, egli non abbia nulla da fare se non starsene lì quieto, forse ad aspettare qualcuno che non giunge oppure semplicemente per passare la giornata, a tirar tardi, perdere tempo diremmo, se non fossimo consapevoli che sovente proprio il tempo in apparenza perso è quello in sostanza guadagnato.

Giorgio
Giorgio Bardaglio Giornalista

Quando loro eravamo noi

Saluti (in posa) prima di partire

Leggende delle due ruote: Felice Gimondi