Bergamo in uno specchio

Uno specchio. Uno specchio per il ghiaccio che si formava, in quell'inverno del 1985 che ricorderemo a lungo per l'abbondante nevicata e per il gelo che la precedette e la seguì, tanto che pareva d'essere in Siberia. Ciascuno di quei giorni, se li ha vissuti, ha un ricordo indelebile, unico, originale, e al tempo stesso condiviso con altre mille memorie simili.

Uno specchio anche questa immagine, com'è stata caricata sul sito da Adriano Colpani la prima volta, al contrario, per colpa di una distrazione nel riprenderla da una diapositiva.

Ma specchio, questa fotografia, lo è pure della comunità che in questi mesi si è creata su Storylab, con moltissima gente che si aiuta a vicenda, che si informa ed informa, che si corregge persino, senza mai che la pignoleria risulti stridente o fine a se stessa. Uno stile, oserei definirlo, oltre che un'isola protetta, che ci rende sempre più orgogliosi, ogni giorno che passa.

Giorgio
Giorgio Bardaglio Giornalista

Uno scatto rubato

Un "bambino" diventato grande

L'altra faccia di Bergamo